Replica Orologi in riciclaggio con il TAG Heuer Carrera Connected Modular 45

È alle 4:15 e mi sento svegliato dal TAG Heuer Connected Modular 45 orologi replica sul mio polso, in quanto si sente con un sorprendente grado di urgenza. Inciampo da letto nel buio, raggiungendo i miei bavaglini e la maglietta che sono stati incollati sul retro di una sedia. A pochi metri di distanza, il caffè pre-macinato di ieri sera si siede pazientemente nel filtro di pour-over, in attesa di acqua calda. Sono anni leggeri provenienti da molte esperienze di un pro cyclist, ma siamo in grado di condividere: l’inizio di tutti i giorni, il preludio di una doppia vita condotta nel perseguimento del privilegio di cavalca tra una minima estrema dell’elite più sportiva.

Replica Orologi TAG Heuer Carrera Connected
Replica Orologi TAG Heuer Carrera Connected – http://www.replicarolexorologio.com/

Le brusche sveglie di risveglio al mattino, insieme ai costanti fame della fame, alla stanchezza persistente e al malessere generale, sono tutti i nomi di una vita in pro cycling che Nate King, gestore di marca in Above Category (essenzialmente i Les Ambassadeurs of bike shops) una volta conosceva. Il re sta scappando per un altro giro leggero di shakedown prima di spedire a una gara di 2.1 categoria in Europa, e mi ha invitato.

Poiché gli strumenti attraverso i quali correggere coraggio attraverso la velocità vengono misurati, gli orologi meccanici sono un partner naturale con le molte discipline della corsa dell’uomo contro l’orologio. Ciò è stato esemplificato negli anni in una miriade di partnership tra orologi di lusso svizzeri e Formula Uno, Moto GP, America’s Cup e molti altri. Tuttavia, il Modular Connected 45 segna il ritorno di TAG Heuer replica al ciclismo professionale, aderendo all’Assos della Svizzera come terzo pilastro in una trifecta di marchi svizzeri che hanno prodotto un juggernaut nel ciclismo pro cycling: il BMC Racing Team.

Come accennato in precedenza, questo non è il primo incrocio di TAG Heuer nella corsa in bici professionale. Il venerabile marchio svizzero, ora iconico, rosso, bianco e verde, ha girato le maniche di jersey in pro ciclismo più di 25 anni fa nel 1985 con Sean Kelly e la squadra Heuer Skil SEM. Nelle cinque stagioni che seguirono, Heuer sponsorizza la squadra di ciclismo americana 7-Eleven diretta da un giovane Jim Ochowicz, equipaggiando le star di squadra come Bob Roll, Davis Phinney e Andy Hampsten con i colorati orologi Formula 1 in fibra di vetro.